Lun. Giu 17th, 2024

Aprire un salone di parrucchiere in franchising può rappresentare un’opportunità molto conveniente e aumentare le possibilità di successo. Tuttavia, ciò da solo non basta per avviare un business di successo.

Per aprire un salone di parrucchiere in franchising di successo, è fondamentale condurre analisi approfondite e studi iniziali per pianificare strategicamente l’attività e valutare la sua fattibilità e redditività. Inoltre, bisogna fare scelte oculate riguardo alla posizione, creare un formato accattivante e offrire servizi e prodotti attentamente selezionati per soddisfare le esigenze del target di clientela e seguire le ultime tendenze del settore.

Oggi, aspetti cruciali per il successo di un salone di parrucchiere in franchising includono la digitalizzazione, la comunicazione e il marketing, l’esperienza offerta ai clienti e l’impegno verso la sostenibilità.

Infine, un formato originale, coinvolgente e all’avanguardia può fare la differenza nel raggiungere i risultati desiderati. Alcuni esempi di saloni di parrucchieri di successo nel mercato attuale includono saloni specializzati in tecniche di taglio o colorazione particolari, saloni di parrucchieri a basso costo, saloni con barber shop specializzati in tagli maschili, saloni specializzati in estensioni o rinfoltimento dei capelli non chirurgico e saloni biologici e naturali.

I requisiti per aprire un salone di parrucchiere in franchising possono variare in base al marchio di franchising scelto e agli obiettivi aziendali. Di solito, non sono richieste competenze o esperienze specifiche, e la dimensione del locale necessario parte da circa 50 mq con una posizione strategica.

Di solito, la casa madre fornisce supporto ai propri affiliati durante tutto il processo burocratico e l’avvio dell’attività, nonché per la gestione, il commerciale, l’amministrazione, ecc.

Aprire un salone di parrucchiere in franchising richiede, tra l’altro, Partita IVA, iscrizione al Registro delle Imprese (Camera di Commercio), INPS ed INAIL, comunicazione di Inizio Attività al Comune e adeguamento del locale alle normative vigenti.

I costi per aprire un salone di parrucchiere in franchising possono variare in base a diversi fattori, come il marchio scelto, le caratteristiche del contratto di affiliazione, i servizi e i prodotti inclusi, il formato, la posizione e le dimensioni del locale, ecc.

A titolo esemplificativo, per aprire un salone di parrucchiere in franchising, di solito è richiesto un investimento minimo che parte da circa 20.000 euro per formati più semplici e snelli, arrivando fino a 50.000 euro per saloni completi appartenenti a brand noti.

Aprire un salone di parrucchiere in franchising presenta numerosi vantaggi rispetto all’avvio in completa autonomia. L’affiliazione a una rete di franchising di parrucchieri consente di entrare nel settore senza esperienze o competenze pregresse, grazie alla formazione fornita dalla casa madre, al trasferimento dell’esperienza e del know-how acquisiti nel corso degli anni e ad un formato standardizzato semplificato.

Un franchising di parrucchieri offre anche un completo supporto a 360 gradi ai propri affiliati, con assistenza continua, marketing e comunicazione centralizzati, un marchio noto e una reputazione consolidata, l’allestimento completo e chiavi in mano del salone, analisi iniziali e di fattibilità, supporto nella scelta della posizione più strategica e molto altro.

Aprire un salone di parrucchiere in franchising risulta quindi più semplice e meno rischioso, consentendo al contempo di massimizzare le possibilità di successo e profitto.

Grazie alle numerose semplificazioni, agevolazioni e convenzioni offerte dalla casa madre, nonché al potere commerciale di una rete estesa, aprire un salone di parrucchiere in franchising risulta anche notevolmente più conveniente dal punto di vista economico.

Di Margiov