“Blade Runner” sequel ? Franchising in serie televisiva ?

“Blade Runner” si prepara ad avere un sequel

Lucia D’Antuono

Era da tempo nell’aria, ma ora la notizia sembra essere confermata: “Blade Runner” avrà un sequel. Il grande film fantascientifico del 1982, diretto da Ridley Scott, potrà avere un nuovo seguito. Non si tratta infatti di un remake o reboot, ma si vuole proprio realizzare un nuovo franchising che potrebbe portare a nuovi film e anche ad una serie televisiva.

La “Alcon Entertainment” si è aggiudicata i diritti di questa pellicola ed ha affidato tutto nell mani del produttore Bud Yorkin, già presente nella pellicola originale. Quello che probabilmente molti si chiedono è il perché alcune grandi opere cinematografiche debbano essere “stuprate” in questo modo e non possono avere la possiblità di restare nei secoli dei secoli un’opera unica, intoccabile. Si sa come molto spesso si rischia con sequel o prequel che siano, di rovinare un progetto cinematografico importante, che è stato un cult nell’ambito del cinema.

Molti esperti del settore sono contrari a queste deturpazioni, ma bisogna capire soprattutto come il pubblico possa reagire a questa sorta di nuovo lancio, di modernizzazione di una pellicola. In effetti tutto viene fatto esclusivamente per fini economici, altrimenti perché farlo? Le intenzioni della Alcon sono chiare, sanno di avere gli occhi puntati addosso e soprattutto una grande responsabilità, ma vogliono riuscire a realizzare questo enorme progetto.

da FILMACINEMA.COM